Consigli sui forex broker

Il mercato del trading online è veramente più vivo che mai grazie ad una serie di opportunità che oggi offre a tutti ma veramente a tutti. La facilità di entrata nel mercato ha però portato alla luce alcune problematiche.

Innanzitutto la comparsa di società non autorizzate che fanno offerte troppo generose sui rendimenti unita all’ingresso nel mercato dei trader dell’ultima ora. Con quest’ultima affermazione facciamo riferimento a persone che non sono preparate per affrontare le sfide del guadagno. I guadagni che si possono ottenere dipendono come prima cosa dal livello di professionalità del forex broker scelto. Solo operando con piattaforme di qualità si è sicuri di poter aspirare ad ottenere risultati concreti.

Uno degli articoli più consultati di ForexDeer non a caso è questo post sui migliori forex broker che mette in evidenza alcuni consigli sui siti da scegliere con vantaggi e svantaggi. Molti ci scrivono per chiederci consigli pratici e informazioni e sono molto soddisfatti da quello che riescono a capire per potersi orientare meglio.

In Italia gli investitori hanno compiuto un passo fondamentale verso la consapevolezza che senza un partner affidabile con cui negoziare difficilmente otterranno guadagni.

Consigli sulla scelta di un broker forex

Consigli sulla scelta di un broker forex

Vale la pena dunque insistere su questo aspetto con alcuni consigli che evidenzieranno il nostro punto di vista personale. Non prendeteli come oro colato, non esiste una piattaforma migliore di un’altra ma ci sono delle caratteristiche che ci possono far preferire l’una o l’altra.

Forex broker italiani

Per anni sono stati spesso snobbati dagli investitori che credevano che siti italiani fossero sinonimo di scarsa qualità. Oggi senza dubbio i broker migliori sono quelli italiani. Ancora il livello degli investitori è basso, molti non hanno né le competenze tecniche per fare trading online né conoscono la lingua inglese.

Se siete all’inizio e vi rispecchiate in questa descrizione allora è sconsigliabile partire con broker stranieri non fosse altro per la difficoltà della lingua. Potreste ritrovarvi a parlare con un account manager che parla solo l’inglese, dunque meglio avere a disposizione assistenti madre lingua.

Forex broker autorizzati CONSOB

Perchè usare esclusivamente un broker autorizzato Consob? E’ una risposta scontata anche perchè sono solo queste piattaforme a poter assicurare quel livello di qualità necessario per stare tranquilli. Quando aprite un account fate generalmente un deposito in denaro, dunque volete che i vostri soldi siano custoditi in banche sicure e non a rischio fallimento e che non ci siano truffe. La Consob è l’autorità italiana che controlla la Borsa ed è dunque l’ente che si occupa di garantire la vostra sicurezza e dei vostri soldi facendo dei controlli per il rispetto di tutte le normative. Se un sito è trasparente avrà questa licenza. Chiedete al vostro broker di quali autorizzazioni dispone e poi fate una verifica. Vi basta infatti andare sul sito della Consob e cercare fra le società con succursale e non quali sono registrate effettivamente.

Forex broker più affidabili

E veniamo ora ad un altro punto che ha che fare con la qualità. Non è detto che un sito che sembra bello sia anche affidabile. Con questo termine parliamo di sicurezza. La sicurezza di non essere truffati da società senza scrupoli che vogliono solo denaro e non hanno quelle caratteristiche che ci aspettiamo.

Ma vogliamo anche fare riferimento agli aspetti tecnici della piattaforma di trading. Nella fase operativa il tempismo spesso è tutto dunque se il software si blocca o aggiorna i prezzi con ritardi o i grafici non rispondono in tempo reale si perdono soldi e basta. Dunque per affidabilità intendiamo il fatto di avere una piattaforma elettronica che sia efficiente nel processare ordini e che non abbia cadute, questo però dipende anche da quanto è buona la connessione a Internet di cui disponiamo. Anche i protocolli di sicurezza devono essere https e i dati devono essere custoditi nel rispetto delle norme sulla privacy.

Forex broker autorizzati in italia

Nel nostro paese non basta rispettare le normative della MIFID o avere la licenza CySec. Quante volte un broker si presenta così? Ovviamente queste licenze bastano a livello Europeo e sono comunque di grande livello ma come sappiamo la burocrazia italiana segue delle regole precise dunque se siete residenti in Italia dovete necessariamente utilizzare siti Consob.

Come noterete la maggioranza di questi broker non ha una sede o un ufficio fisico in Italia ma operano quasi sempre da altri paesi più vantaggiosi a livello fiscale. Questo non comporta alcun problema, i proventi del trading vanno comunque dichiarati in una sezione specifica della dichiarazione dei redditi nell’Unico o nel 730. Alcune piattaforme legate al trading online che hanno associato un conto come Unicredit o Fineco ad esempio funzionano in modo diverso.

Alcuni siti ne approfittano non essendo sostituti di imposta, tuttavia per essere in regola è necessario operare tramite siti Italiani e pagare le tasse anche sui proventi derivanti dal trading.

Nessun commento.

Partecipa con un commento