Bitcoin, boom quotazioni o scoppia bolla?

Esperti di Wall Street, analisti di Morgan Stanley ed altri economisti non sono d’accordo su quale potrà essere il futuro dei bitcoin. Da una parte chi crede ad una rapida ascesa entro i prossimi due anni, dall’altra chi prevede lo scoppio della bolla come avvenne nel Duemila al Nasdaq. Previsioni praticamente agli antipodi.

Bitcoin a 90mila dollari nel 2020

Salirà oltre quota 90mila dollari entro i prossimi due anni. È quanto sostenuto da autorevoli esperti di bitcoin a Wall Street.

Tenendo conto della tendenza dei prezzi della criptomoneta nel corso degli ultimi anni e considerando anche il costo per il mining, si prevede che il Bitcoin raggiungerà i 90mila dollari nel 2020.

È quanto contenuto nel report diffuso da Tom Lee, uno dei maggiori conoscitori del Bitcoin a Wall Street. L’esperto ha tenuto a sottolineare che nell’intervallo temporale 2010-2017, tutte le volte che la moneta digitale ha registrato importanti crolli nelle quotazioni, è riuscita a riprendersi e a toccare nuovi record.

Una serie di numeri che non sono stati accolti con favore da una parte della stampa a Stelle e Strisce, evidenziando che il report dell’analista non tiene conto di una serie di fattori extra che potranno influire direttamente sulle quotazioni del bitcoin, come l’adozione di nuove norme più stringenti in materia o dichiarazioni di enti autorevoli di settore spesso causa di improvvisi crolli di valore.

Bitcoin, Morgan Stanley e la bolla dot com

Le oscillazioni del prezzo dei Bitcoin è molto simile a quanto registrato dall’indice del Nasdaq prima dello scoppio della famosa bolla dot com.
L’unico aspetto differente è la velocità attuale di formazione della bolla, molto maggiore rispetto al passato. È quanto annunciato nelle scorse ore da Morgan Stanley.La banca d’affari americana ha tenuto a sottolineare che i repentini sbalzi di prezzo e di volumi del bitcoin rappresentano un importante segnale già vissuto in passato.

Qualche tempo fa anche Goldman Sachs aveva previsto un calo repentino di valore del bitcoin, stimando un prezzo destinato nel breve a scendere al di sotto di quota 5mila dollari.

C’è invece chi ripone molta fiducia nelle cryptomonete, come ad esempio il numero uno di Twitter, Jack Dorsey. In un’intervista rilasciata di recente al “The Times”, ha dichiarato che il mondo in futuro è destinato ad avere soltanto una moneta unica: il bitcoin.

Al momento il prezzo della celebre valuta digitale è in calo a 8.033 dollari.

 

 

Nessun commento.

Partecipa con un commento