Bitcoin inarrestabile, quota 6300$ alla portata

Bitcoin ora più che mai inarrestabile, dopo la spinta iniziale datata 2 aprile 2019 che ha visto la più nota delle criptovalute, balzare oltre la soglia dei 5000$, ora più che mai la moneta virtuale si rivela tra le più competitive, dimostrando la ferma intenzione di “uscire dall’oblio” determinato dalle oscillazioni di un mercato prettamente condizionato da un’estrema volatilità.

Uno slancio decisamente degno di nota, poiché proprio il Bitcoin, come non avveniva da tempo, ha fatto registrare un incremento addirittura a doppia cifra del suo valore corrente e riconosciuto fino a quel momento, pari quasi al 20% in più rispetto ai valori registrati solo nei giorni precedenti all’inizio di aprile, dove la criptovaluta aveva avuto modo di attestarsi a quota 4.

Netta ascesa del Bitcoin cash value: ecco le cause

A riportare alcuni rumors dedicati ad un impennata di tale portata, che non si registrava dal lontano 2017, l’agenzia di stampa internazionale Reuters, che tra le cause della memorabile ascesa della criptovaluta ha indicato l’intervento di un “misterioso” ordine di oltre 100 milioni di dollari, ripartito simultaneamente su diverse piazze legate al mercato di scambio quali la statunitense Coinbase, piazza Kraken e la lussemburghese Bitstamp.

Tale operazione sembrerebbe dunque essere avvenuta attraverso un unico ordine algoritmico sulle tre piazze coinvolte pari a circa 20K Bitcoin: come infatti riporta lo stesso Oliver von Landsberg-Sadie, amministratore delegato di Bcb Group “se si prendono in considerazione quelli che sono i volumi su ciascuno dei tre mercati coinvolti , è palese come si siano registrate tre unità di volume ben definite e tutte concertate e sincronizzate pari a circa 7.000 bitcoin in un’ora per ognuna”. Un passo avanti decisamente significativo che ha saputo stupire e se vogliamo, rivoluzionare un mercato, quello legato alle criptovalute, ultimamente un po’ fiacco e privo di “coupe de theatre”. 

Bitcoin quotazione: un’ascesa che si protrae anche nel mese di Maggio 2019

Ecco che, del tutto inaspettatamente, come non si verificava dal 2017, il Bitcoin conclude per il terzo mese consecutivo in positivo: quella che ad oggi è considerata a tutti gli effetti “la sovrana delle criptovalute”, dopo un periodo di rodaggio, ha archiviato il mese di Aprile 2019, vedendo un significativo rialzo delle proprie quotazioni elevato da soli 4.165$ a 5.599,5$ con un incremento complessivo del suo valore di mercato di circa il 34%.

A fare la differenza tuttavia, è stata la seduta del 3 Maggio 2019 si è chiusa in positivo con un sorprendente 0.54% in più: secondo i dati riportati da Bitfinex, le contrattazioni si sono aperte a 5.599.5$ e successivamente concluse a 5.629,5$. 

Ed è stato sicuramente il ritorno al di sopra del pivot point fissato a 5.300$ e avvenuto proprio durante la prima settimana di Maggio, a convincere i compratori nel riporre fiducia nella criptovaluta più altalenante del mercato, gli stessi compratori che ad oggi stanno facendo leva sul mercato per raggiungere nuovi e sempre più elevati massimali annuali. Ecco che ora che il quadro tecnico si rivela più positivo che mai, il target a 5.750$ risulta essere decisamente alla portata. Di fatto, l’allettante prospettiva di una chiusura al di sopra di tale livello, sarebbe certamente in grado di garantire la rapidità e l’efficacia dell’attuale corsa economica, rappresentando in questo modo un’ulteriore conferma di fiducia volta allo stesso mercato sia europeo che su scala mondiale.

Target a 5700$: ecco le prospettive future

La situazione attuale in cui versa il Bitcoin non presenta al momento i presupposti per l’integrazione di nuovi ingressi short, questo a meno che non ci si veda costretti ad assistere a chiusure inferiori a 4.900$. I comrpatori tuttavia sembrano essere ottimisti e guardano al futuro con positività tenendo d’occhio quelle che saranno le prossime resistenze attualmente segnalate e già rese note nell’ambito dei mercati legati allo scambio di criptovalute, rispettivamente a 5.750, 6.200, 6.800, 7.000$. Auspicati invece per quanto riguarda eventuali livelli più bassi, i supporti fissati a 5.300, 4.900, 4.500, 4.200, 4.00 3.700, 3.500, 3.000, 2.800 e 2.500$.

Bitcoin dunque più apprezzato che mai, complice un’ascesa che ha rappresentato senza ombra di dubbio, un’autentica “boccata di aria fresca” per la criptovaluta, che a metà marzo scorso aveva registrato una significativa quanto rovinosa discesa di oltre l’80% rispetto agli ottimi risultati raggiunti nel 2017 che ai tempi registrarono un valore in positivo di circa 20mila dollari, seguiti da un 2018 assolutamente catastrofico che aveva al contrario viste protagoniste, ingenti perdite per oltre 480 miliardi di dollari.

E come accade di solito quando si parla di valute virtuali, una rapida e consistente ascesa implica una proprozionale crescita anche dell’intero settore coinvolto: non è infatti un caso che anche XRP, gestita attualmente dal sistema Ripple, e Ether controllata invece da Etherum a partire dalla fine di Aprile 2019 abbiano registrato un incremento della loro quotazione pari a circa il 10%. Un dato che inevitabilmente porta a riflettere su come il mercato finanziario, seppur in ambito virtuale sia suscettibile a repentine variazioni che, nel bene e nel male determinano le sorti delle criptovalute prese in esame. 

Molteplici sono gli apprezzamenti così come i presupposti positivi derivati da concreti segnali di un rinnovato interesse e fiducia, volti proprio al settore dedicato alle criptovalute. Oltre ai numerosi rumors che vedono coinvolte ipotetiche aste immobiliari gestite attraverso l’utilizzo di valute digitali, sembrerebbe che i più noti social network che ad oggi contano milioni di utenti in tutto il mondo quali Twitter, Facebook, e Telegram, per citare alcuni esempi, abbiano la ferma intenzione di implementare le proprie piattaforme con token virtuali in grado di consentire lo scambio di denaro tra utenti, attraverso specifici sistemi integrati. Chissà che il 2019 non rappresenti dunque l’anno della svolta, finalizzata alla diffusione sempre più massiva della nota moneta virtuale. Non ci resta che attendere!

Meta description

A conclusione di un trimestre  critico, finalmente il Bitcoin si rivela inarrestabile. Ora più che mai raggiungere la quota di 5700$ sembra essere alla portata.

Nessun commento.

Partecipa con un commento