Come deve essere un buon broker per fare trading online: guida e Trading Library 2018

Fare trading online è un’impresa che comporta delle scelte strategiche e decisionali di una certa importanza da valutare oculatamente. Non è assolutamente una passeggiata diventare dei bravi trader di successo, per questo occorre tanta buona pratica e tecnica, oltre che un buon senso ed intuito. Non solo, analisi tecnica ed analisi fondamentale non sono assolutamente sufficienti, un buon trader professionista sa che occorre affidarsi ad un Broker affidabile e professionale.

Per operare in modo professionale è necessario avere delle ottime basi di trading a livello di formazione tecnica ed una buona esperienza sul campo, in modo tale da contenere i rischi dell’attività di trading; il successo dipende dalla scelta della piattaforma offerta dai diversi Broker online.

La Redazione di ForexDeer, oltre ad avere approntato una guida utile relativa all’approfondimento del profilo professionale della figura del Trader, ha raccolto una serie di recensioni sui migliori libri da acquistare e da studiare attentamente per rimanere costantemente aggiornati sui contenuti e sulle nozioni tecniche del trading. Ecco tutta la Trading Library da prendere in considerazione.

Vi anticipiamo quelli che sono i migliori broker italiani per fare trading:

BROKERCARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
plus500Servizio CFDDemoISCRIVITI >>
24optionSpread bassi, CFDSegnali di tradingISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
marketsServizio CFD.
Rischi CFD. Il 73% dei trader perde denaro.
Trading BlendsISCRIVITI >>
Xm.com25€ Bonus senza depositoConti Zero spread!ISCRIVITI >>

Professione Trader: La teoria non basta, occorre tanta pratica!

Come avrete compreso dalla premessa, per diventare un bravo trader professionista non serve solo la teoria, ovviamente è lo step principale ed il là per intraprendere questa strada. Bisogna cominciare a fare analisi tecnica e studiare le basi dell’analisi fondamentale e (un consiglio) anche le nozioni principali di geopolitica.
Teoria questa che deve essere tradotta in scelte strategiche operative e non servirà a niente se non si procede anche all’immediata apertura di un conto di trading su un sito di un Broker regolamentato.

I migliori broker presenti sui siti consentono di mettere a disposizione subito un conto demo su cui è possibile operare con soldi virtuali. In tale modo, è possibile sperimentare e mettere in pratica subito tutti i concetti teorici appresi e si inizia ad accumulare una buona dose di esperienza utile per guadagnare con il trading online prima di passare ad investire capitali e risparmi.

Trading online: Conto Demo e Piattaforma del Broker

Fare trading online in modalità demo è il punto di inizio perchè permette di fare pratica sul mercato senza rischiare il proprio capitale finanziario in “spericolate” operazioni di investimento. In questo modo il trader alle prime armi può fare esperienza con la piattaforma di trading compiendo errori di valutazione.

Sbirciando tra i vari siti di Broker ci si accorge che è molto importante aprire un Conto Demo e non deve essere considerato un inutile strumento, non fa sprecare tempo e risorse ma, invece, è assolutamente prioritario scegliere un buon Broker che appronti il migliore strumento per fare pratica. Ricordiamoci che il 90% delle persone che perde e accumula una serie di insuccessi è costituito da coloro che hanno utilizzato in maniera assolutamente distorta il Conto Demo approntato dal Broker o, addirittura, si sono affidati a Broker “truffaldini” e di scarsa reputazione.

Anticipiamo che la piattaforma di trading deve avere le seguenti peculiarità:

  • Essere ottimizzata digitalmente al buon e continuo funzionamento, si parla a tale proposito di “going concern” (non ci devono essere disconnessioni quando la si sta effettivamente utilizzando),
  • Presentare grafici in tempo reale e personalizzabili in base alle esigenze del trader,
  • Fornire dati aggiornati ad ogni secondo per consentire al trader di mettere in atto le “giuste” strategie operative di investimento,
  • Presentare strumenti di analisi tecnica sia base che avanzati

Spread: fare leva sul differenziale tra “bid” e “ask”

Altro importantissimo fattore da considerare per valutare un buon Broker, oltre alle caratteristiche della Piattaforma e del Conto Demo, è lo “spread”. Ma che cos’è lo spread? Esso è il “differenziale domanda-offerta” (bid-ask spread), cioè la differenza tra il prezzo più basso a cui un venditore è disposto a vendere un titolo (ask) e il prezzo più alto che un compratore è disposto a offrire per quel titolo (bid) e per questa ragione è spesso usato come misura della liquidità del mercato ma, anche per valutare il grado di affidabilità del Broker.

Infatti, nel concreto se andrete ad operare sul mercato del trading vi renderete conto che vi sono dei broker che offrono uno spread più vantaggioso rispetto ad altri per alcune specifiche valute. Un utilissimo suggerimento è quello di tenere sempre in considerazione la coppia di valute più negoziata sul mercato del trading: l’EUR/USD. Lo spread rappresenta, infatti, l’unica forma di compenso da parte del broker CFD (Contratti per differenza). L’acronimo CFD fa riferimento a tutti quegli strumenti finanziari molto importanti su cui puntare per poter operare sui migliori mercati come Forex, indici, azioni e materie prime con un interessante effetto leverage.

Broker autorizzati in Italia: elenco della Consob

Presi ed affiatati dal porre in atto strategie operative di investimento, i trader principianti trascurano e danno quasi per scontato che tutti i Broker operanti sui siti siano “autorizzati” a farlo. Non è proprio così: come per il commercio elettronico, occorre fare attenzione e non essere vittime di truffe telematiche.

Se ci siamo registrati a qualche sito di Broker, come possiamo capire se questo è affidabile? Occorre seguire questi passi, ritenuti fondamentali:

  • verificare che il Broker abbia conseguito l’autorizzazione dalla Consob (in Italia) o da ogni altra Autorità di Vigilanza preposta, a seconda del paese,
  • verificare le recensioni rilasciate da altri trader professionisti reperibili telematicamente.

Dunque, se il Broker risulta iscritto nell’elenco aggiornato dalla Consob, sicuramente è un Broker affidabile, sicuro e controllato dalla stessa Commissione Nazionale Società e Borsa.
Nel sito istituzionale è possibile reperire una sezione dedicata agli Intermediari e si distinguono coloro che hanno una stabile succursale sul territorio nazionale da quelli che non hanno una succursale, ma sono, comunque, ritenuti idonei ad operare stabilmente in Italia e sono vigilati da CONSOB.

Ecco quali sono i migliori regolamentati. Alcuni sono registrati in Consob, altri hanno licenze Cysec e FCA:

BROKERCARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
plus500Servizio CFDDemoISCRIVITI >>
24optionSpread bassi, CFDSegnali di tradingISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
marketsServizio CFD.
Rischi CFD. Il 73% dei trader perde denaro.
Trading BlendsISCRIVITI >>
Xm.com25€ Bonus senza depositoConti Zero spread!ISCRIVITI >>

Trading Library: Libri da acquistare e Recensioni

Per rimanere costantemente aggiornati e per studiare ad hoc tutte le nozioni, le tecniche e gli strumenti necessari per compravendere asset, è bene acquistare e leggere attentamente i migliori libri della Trading Library.

La Redazione di ForexDeer ha approntato una mini lista dei migliori Libri e Recensioni rilasciate dai lettori e dagli studiosi esperti del mondo Forex, criptovalute, materie prime, CFD e altri asset su cui investire.

Il Forex” di Ponzinibbi Daniele

Si tratta di un libro interessante utile per chi è un neofita e vuole approcciarsi al mondo del Forex: il tomo è rivolto al popolo dei trader che ogni giorno dal proprio pc negoziano asset sulle “piazze” finanziarie di ogni angolo del mondo alla ricerca di un’opportunità di investimento e per conseguire guadagni reali.

Negoziando su una materia prima, su un future o su un’azione o su un Bond, prima o poi un trader dell’Eurozona deve “fare i conti” con la valuta che esprime il proprio potere di acquisto. Da qui ben si comprende che ci possono essere diversi approcci e metodi al Forex. A fine di ogni capitolo l’autore inserisce un test di autovalutazione davvero importante per ogni singolo lettore e trader che auspica a migliorare e ad “affinare” le proprie capacità, skill e competenze.

Time to Forex. Come investire sul mercato dei cambi” di Ponzinibbi Daniele

Si tratta di un testo che integra e completa la lettura del precedente libro “Il Forex” scritto dallo stesso autore Ponzinibbi. Lo stesso titolo è molto “Tempo di Forex” richiama il fatto che tutte le nuove generazioni di trader ed investitori che si avvicinano ai vari mercati finanziari devono acquisire le giuste competenze per iniziare a negoziare asset sui migliori Broker online.

È tempo che il mercato dei cambi venga analizzato e spiegato non solo per le straordinarie opportunità speculative, ma in primis come forma di investimento”. Time to Forex allude al fatto che negli ultimi mesi si stanno registrando continui “movimenti valutari di natura eccezionale che interessano la nostra moneta, l’euro, e tutte le principali divise internazionali”.

Warren Buffett. L’investitore intelligente. Come arricchirsi quando gli altri perdono” di Hélène Constanty

Questo libro è adatto per chi vuole conoscere e leggere la straordinaria e brillante vita del Paperone Warren Buffett, l’uomo più ricco d’America, dopo Bill Gates. Buffett è un businessman geniale in grado di investire i propri soldi in modo sicuro, comprando quando “la Borsa scendeva e solo i titoli di aziende solide e gestite da manager onesti e capaci, in grado di svolgere un’attività semplice e comprensibile, stabile nel tempo e con prospettive favorevoli a lungo termine”. Warren Buffett è il leader degli investitori, per questo si può vantare di essere uno dei grandi azionisti della Coca-Cola e della Gillette.

Bitcoin. Guida all’uso delle criptovalute e della tecnologia Blockchain” di Richard Caetano

A parere della Redazione di WebEconomia questo è uno dei libri più interessanti dedicati al mondo delle criptovalute ed alla tecnologia Blockchain. La sfida odierna è quella di reperire un metodo “alternativo” per concludere i pagamenti digitali in modo assolutamente sicuro, trasparente, sostenibile e flessibile. L’evoluzione tecnologica e la digital transformation hanno risposto alle sfide competitive dando vita alla tecnologia Blockchain, la quale consente la creazione di un sistema dove le transazioni avvengono senza l’intervento di un’Autorità centrale come quello di banche e governi. Si tratta di nuovo crescente bisogno che ha portato al battesimo delle criptovalute, in particolare del Bitcoin e delle altre Altcoin.

Questo libro insegna l’uso delle valute digitali da un punto di vista sia finanziario sia informatico. Si comincia dalle basi mostrando come sia possibile comprare e vendere bitcoin in modo sicuro. Si passa quindi alla tecnologia che ne garantisce e rende possibile il funzionamento, Blockchain, spiegandone i meccanismi e gli elementi base. Infine, si affronta la parte più programmatica indicando come realizzare un nodo nella rete Bitcoin e come guadagnare svolgendo l’attività di mining. Il testo termina mostrando come sia possibile creare nuove applicazioni Bitcoin e illustrando le caratteristiche di valute digitali alternative”.

 

Nessun commento.

Partecipa con un commento