Dollaro debole in attesa della Fed


Il prezzo del dollaro scende sui mercati in attesa dell’imminente vertice della Federal Reserve. Le previsioni sono per un nuovo aumentato dei tassi, il quarto di questo 2018.

Dollaro in calo sui mercati valutari

A poche ore dalla decisione della Federal Reserve in merito ad un nuovo aumento dei tassi di interesse, il biglietto verde resta debole sui mercati valutari.

L’indice del dollaro rispetto al paniere delle principali valute, è in calo a quota 96,42, il valore più basso degli ultimi sette giorni

Gli analisti sottolineano come le stime orientate verso il quarto aumento quest’anno dei tassi, influenzerà nelle prossime ore le quotazioni della valuta americana.Nel dettaglio, si attende un incremento minimo dei tassi da parte della Fed, poiché i dati economici nell’ultimo periodo non vengono considerati sufficientemente positivi, tali da escludere un intervento della banca centrale.L’economia USA, in crescita nel 2018, è stimata in rallentamento nel corso del nuovo anno, modificando di conseguenza le decisioni sulle politiche monetarie, probabilmente dirette verso una strategia “meno interventista”.

Nel frattempo il Presidente USA, Donald Trump, ha attaccato nuovamente la Fed per il possibile aumento dei tassi, sottolineando come le incertezze economiche e politiche su scala globale si contrappongono all’inasprimento che intende adottare la banca a stelle e strisce.

D’altronde bisogna considerare che quando si parla di interventi diretti a toccare il dollaro, l’interesse generale che ne consegue è enorme. Gli esperti infatti mettono in risalto ancora una volta come il biglietto verde rappresenta la valuta più utilizzata al mondo, con circa il 60 per cento delle riserve valutarie e dei titoli di stato definito in dollari.

L’euro rimane ancora molto distante, pur confermando di essere la seconda valuta più importante, per una quota globale del 20 per cento.

Forex quotazioni: euro si rafforza

Alla fine dell’ultima sessione di Borsa americana, l’Euro si rafforza sul Dollaro. La coppia EUR/USD è stata scambiata in rialzo dello 0, 13 per cento a 1,1360. Questa mattina, in concomitanza con l’apertura dei mercati europei, continua a guadagnare terreno spingendosi fino a oltre la soglia di 1,14.


La moneta unica è però in calo rispetto alla Sterlina Inglese, con la coppia EUR/GBP in ribasso dello 0,04 per cento a quota 0,8990.

L’euro in contrazione anche nei confronti dello Yen Giapponese, con la coppia EUR/JPY in diminuzione dello 0,08 per cento a 127,94.

Nessun commento.

Partecipa con un commento