Forex: dollaro ai massimi dal 2017

Il dollaro nelle ultime settimane guadagna terreno contro le principali valute mondiali. Il rapporto con l’Euro ha toccato il livello più basso da giugno 2017. Secondo gli analisti di Bofa, il rally del biglietto verde è però destinato a interrompersi.

Dollaro super, euro debole: previsioni

È un super dollaro quello delle ultime settimane. La divisa americana guadagna terreno su tutte le principali valute mondiali.

Il biglietto verde nelle scorse ore è stato scambiato su prezzi che non si registravano da giugno 2017. La quotazione del cambio euro-dollaro ad inizio anno si attestava intorno a quota 1,25, progressivamente ha perso vigore e al momento è scesa sotto 1,13, toccando il supporto di 1,1216, il livello più basso da 16 mesi.

La valuta statunitense viene sostenuta da una serie di eventi puramente economici e geopolitici. In primis, la Federal Reserve. La banca centrale americana ha confermato che proseguirà la sua politica di rialzo dei tassi, fattore che alimenta la forza del dollaro.

Un altro importante elemento sono le tensioni nel Vecchio Continente che non sembrano attenuarsi. I contrasti sulla manovra economica italiana e la questione Brexit influenzano i mercati valutari, deprimendo la moneta unica.

Come se ciò non bastasse, nelle ultime ore nuove indiscrezioni sulla possibile introduzione di dazi alle importazioni di auto da parte dell’amministrazione Trump, preoccupa l’Europa. Proprio qui vengono prodotti gran parte di veicoli esportati Oltreoceano. Dovesse essere ratificata una simile misura dal governo a stelle e strisce, l’impatto sarebbe notevole sull’economia continentale, peraltro già debole.
Una parte degli analisti però ritiene che a contrastare nei prossimi mesi la forza del dollaro sarà proprio la fragilità delle principali economie mondiali. Una frenata in Europa e nei paesi asiatici, Cina e Giappone su tutti, si rivelerà un boomerang e colpirà la stessa economia Usa.

È quanto sostengono gli esperti di BofA. Per queste ragioni il proseguimento del rally del dollaro nel prossimo anno è destinato a interrompersi, anche in previsione dell’acuirsi delle tensioni tra Stati Uniti e Cina sullo scottante tema dei dazi.

Forex quotazioni

Al termine della sessione americana, la coppia EUR/USD ha chiuso in rialzo dello 0,59 per cento a quota 1,1283.


La moneta unica ha perso terreno nei confronti della Sterlina Inglese, con la coppia EUR/GBP in calo dello 0,25 per cento a 0,8706.

L’Euro riacquista vigore invece sullo Yen Giapponese, con la coppia EUR/JPY in progresso dello 0,54 per cento a 128,38.

Nessun commento.

Partecipa con un commento