Tecniche per gestire i rischi nel forex

Uno degli aspetti fondamentali per diventare in trader di successo è quello della gestione del rischio. Con il termine “gestione” vogliamo indicare sia la gestione corretta del proprio denaro che la limitazione dei rischi che sono connessi ad ogni attività di trading.

Chi guadagna nel forex ?

I professionisti che guadagnano non sono i più estrosi o i più intelligenti ma i più capaci nella gestione del loro patrimonio e delle emozioni, cosa che può giocare brutti scherzi al momento della verità. Un trader che guadagna ogni giorno non si abbatte per le sconfitte e non si esalta più di tanto dei successi, ma pianifica adeguatamente la propria strategia utilizzando tutti gli strumenti  che la piattaforma gli offre.

Stop loss

E’ uno dei metodi più utilizzati che indica al software di trading di bloccare automaticamente una posizione precedentemente aperta quando si raggiunge una perdita massima che avete impostato. In buona sostanza è un meccanismo di limitazione delle perdite, in generale ogni trader lo imposta quando non è disposto a perdere oltre una certa soglia. Ovviamente non è detto che si riveli sempre la scelta azzeccata in quanto il mercato potrebbe evolvere proprio quando siete usciti, tuttavia il guadagno non si basa su colpi di fortuna ma sulla pianificazione.

Ordini di tipo “Limite”

Ogni trader utilizza una piattaforma con cui negoziare sul forex e si pone degli obiettivi. L’operazione duale della Stop loss è quella limite ovvero si indica al sistema di chiudere automaticamente una posizione quando l’obiettivo o profitto è stato raggiunto. Ovviamente si potrebbe continuare a guadagnare in una posizione vincente con un trend positivo ma il vostro obiettivo deve essere quello di guadagnare e compensare le perdite in modo automatico.

I profitti ed i rischi nel forex

I profitti ed i rischi nel forex

Controllare le emozioni

Se sarete ordinati e disciplinati nel vostro stile di trading riuscirete a guadagnare e a fare profitti, se osserviamo il comportamento dei professionisti che operano scelte vincenti sui mercati notiamo che questi fanno continuamente uso di strategie miste che prevedono gli ordini di tipo stop loss e limit combinati insieme. In un certo senso è come lasciare che il mercato stesso lavori per voi, il tempo è prezioso e dunque lo dovete utilizzare dedicando tempo anche all’analisi di ciò che state facendo.

In questo senso mettere a punto delle strategie automatiche può essere determinante per il vostro successo.

Come impostare i limiti correttamente

Uno dei dubbi fondamentali rimane quello del “come”. Come potete impostare correttamente gli ordini per decidere quando è il momento giusto di uscire o entrare in un mercato ?

Come regola generale è conveniente impostare lo stop loss più vicino possibile al prezzo di apertura degli ordini di tipo Limite. In questo caso anche con un tempo limitato si potranno avere dei risultati coerenti.
Ovviamente in base a quanto volete rischiare imposterete i limiti, tuttavia è bene operare con buon senso. Ad esempio se lo stop loss è troppo vicino al prezzo di apertura potreste uscire troppo rapidamente dal mercato, un calo all’inizio ad esempio potrebbe rientrare nelle normali fluttuazioni dei mercati e dunque vi precluderà la possibilità di fare profitti. E’ vero anche il caso opposto.

In ogni caso è bene non esagerare ed operare solo quando si è sicuri delle posizioni che si stanno aprendo, impostazioni sbagliate completamente possono comportare perdite di capitali.

Nessun commento.

Partecipa con un commento