HomeMercatiLe azioni di Glencore potrebbero salire del 60%

Le azioni di Glencore potrebbero salire del 60%

azienda-glencore

Circa un mesetto fa, l’azienda Glencore, in preda al panico a causa dell’enorme debito che pesava sulle sue spalle. Ma l’azienda oggi sta dimostrando di riuscire a reagire, e gli investitori stanno iniziando a tornare.

Gli analisti di Deutsche Bank, hanno infatti affermato ai propri clienti di comprare assolutamente la Glencore, dicendo che le azioni dell’azienda potrebbero a breve salire di oltre il 60%.

La compagnia ha ancora diversi asset da vendere, e secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe arrivare per la Glencore il momento di iniziare con l’era dei bassi prezzi per le materie prime. Ecco infatti cosa ne pensano gli analisti:

“Glencore ha ancora bisogno di ricostruire il suo rapporto e la fiducia con gli investitori azionari. Tuttavia, i piani di riduzione rapida del debito dovrebbero rimuovere i timori che hanno eccessivamente influenzato il prezzo delle azioni. Attraverso il primo trimestre del 2016 dovremmo vedere una serie di catalizzatori positivi, tra cui la vendita di asset aggiuntivi.”

Glencore ha affermato questo Mercoledì che ha pagato tre legami  del valore di circa $ 2 miliardi di dollari e ne ha riacquistati altri 400 milioni di $ di debito da parte dei creditori.

La società ha affermato che mirava ad un indebitamento finanziario netto di $ 25 miliardi entro la fine dell’anno, riducendolo di circa un quinto rispetto allo scorso anno. Le azioni hanno risposto con un balzo del 6%.

Il Foglio è però molto meno ottimista di Deutsche Bank:

“Il tentativo cominciato da Glencore poche settimane fa di risollevare i prezzi delle materie prime riducendo la sua capacità produttiva mediante la chiusura di miniere sta già mostrando seri limiti. La compagnia anglo-svizzera, colosso dell’estrazione di metalli e minerali, si sta sforzando di ridurre il suo ingente debito – dovrà ripagare nel breve e medio termine 30 miliardi di dollari ai creditori – e in poche settimane ha messo in vendita diverse miniere che aveva acquisito quando si era fusa con Xstrata nel 2013, una delle principali operazioni di fusione/acquisizione nella storia dell’industria mineraria.”

Tuttavia crediamo che la direzione presa da Glencore sia giusta. Abbassare la capacità produttiva è sicuramente l’unico mezzo per tornare su prezzi di vendita che siano in grado di poter generare un minimo profitto. Salvando quindi azienda ed investitori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

Da leggere

Professione Forex: come iniziare ad operare sul mercato delle valute

0
Professione Forex, un obiettivo che si pongono coloro che hanno già iniziato a interessarsi all’investimento nel mercato valutario e stanno pensando di trasformarlo in...