Investire in borsa conviene ?

Il confine tra investimento e trading è molto sottile. Molti investitori sono portati spesso a confondere le due cose quindi oggi cercheremo di fare chiarezza sulla terminologia rispondendo ad alcune domande:

  • Che differenza c’è tra il trading online e la borsa ?
  • Giocare in borsa conviene ?
  • A quali broker affidarsi

Un po’ di terminologia

Giocare in borsa è conveniente o no ?

Giocare in borsa è conveniente o no ?

Chi investe online generalmente mette sul piatto un capitale a cui poi corrisponde un ritorno più o meno certo. Se acquistate, invece, azioni recandovi in una banca o fate trading online questo principio di fatto cade. Per questo motivo è facile trovare sul web molta confusione. Si fa riferimento a due attività che hanno un significato profondamente diverso.
Se ci pensiamo anche i tempi cambiano molto. Chi fa investimenti a lungo termine non gioca sicuramente in borsa. Il trading sulle azioni è infatti eseguito quasi esclusivamente su base giornaliera, non per niente si parla di trading intra – day cioè eseguito nell’arco della giornata. Non parliamo poi delle opzioni binarie che portano molti principianti inesperti a fare delle transazioni addirittura in 60 secondi o meno. Quello che cambia è lo stile.

Giocare in borsa è conveniente?
Chi effettua operazioni on line e sulle azioni in genere affronta una serie di passaggi quasi obbligati :

  • sceglie un broker di riferimento
  • analizza le azioni possibili su cui negoziare
  • affronta i mercati in modo aggressivo o parsimonioso a seconda delle proprie convinzioni

La maggior parte dei broker offrono i contratti per differenza (o CFD) per permettere di negoziare azioni. Non c’è una compravendita tipica dell’acquisto di azioni in borsa, ma solo un piccolo investimento sul prezzo di un bene. A seconda di quello iniziale e finale il trader può così “giocare” sulla differenza esercitando il contratto che stipula con il mediatore. E’ evidente che le azioni di una società quotata possono crollare pertanto il rischio di perdere denaro è molto concreto se non si sta attenti.
Per tutti questi motivi chi non ha esperienza dovrebbero andarci molto piano stando un po’ lontano dal trading con soldi reali. Iniziare con una demo è una scelta oculata per poi passare al commercio reale vero e proprio.

Un’altra differenza come accennato prima riguarda le tempistiche. Chi si reca nel proprio istituto di credito deve spesso affrontare una serie di adempimenti burocratici che con i CFDs non ci sono. Molti analisti denigrano di fatto i derivati sostenendo la bontà degli investimenti in azioni tramite le banche. Diciamo la verità, quante volte abbiamo perso soldi in azioni che ci erano state presentate come sicure?
Prima di gridare allo scandalo e alla truffa allora è bene stare attenti a tutti gli strumenti finanziari che si utilizzano dirottando parte del capitale in investimenti diversi sia a breve termine che a lungo termine. In ogni caso il termine “giocare” non ci piace ma capiamo che venga utilizzato per indicare tutta una serie di operazioni che permettono di fare molti soldi in tempi rapidissimi.

A quali broker affidarsi ?
Ancora una volta questo è un punto dolente. Molte piattaforme permettono ormai di operare da casa ed anche in modalità mobile grazie al rilascio di piattaforme mobili per smartphone e tablet davvero all’avanguardia. Tuttavia non pensiate che un software veloce e affidabile basterà a farvi diventare dei trader.
In ogni caso è conveniente concentrarsi su pochi broker che siano affidabili ed autorizzati nel nostro paese. Fate attenzione inoltre a gestire correttamente il vostro budget. Giocare in borsa può risultare conveniente se tutte queste premesse sono soddisfatte e se avete tanta voglia di imparare e sperimentare continuamente.
Se scegliete la via dell’acquisto di azioni affidatevi a consulenti seri e competenti, se invece volete investire sul web è consigliabile fare poche operazioni giornaliere dedicando molte ore ad analizzare i mercati e a fare qualche prova prima di investire denaro reale.

Nessun commento.

Partecipa con un commento