HomeMaterie primePetrolio: svelati i conti del colosso Saudi Aramco

Petrolio: svelati i conti del colosso Saudi Aramco

Resi pubblici i conti di Saudi Aramco, colosso del petrolio con i più alti profitti al mondo, superiori anche agli utili generati dalla Apple.

Saudi Aramco: i conti

Era risaputo che Saudi Aramco fosse la compagnia petrolifera numero uno al mondo ma i conti di bilancio erano rimasti sempre segreti.Nelle ultime ore ci ha pensato Bloomberg ad alzare i veli sui dati della società, confermando di trovarci di fronte alla più imponente su scala globale.

Entrando nel dettaglio dei numeri, nel corso del primo semestre del 2017, la società saudita ha prodotto utili netti per un ammontare di 33,8 miliardi di dollari, ovvero più di qualsiasi altra azienda sul pianeta. Superata nettamente anche Apple, l’unica compagnia che è riuscita in qualche modo a starle vicino con una quota di 28,9 miliardi di dollari.

Bloomberg evidenzia come società petrolifere del calibro di ExxonMobil e Shell hanno prodotto profitti largamente inferiori nello stesso periodo, pari a circa 7,4 miliardi di dollari. “Inesatti ed inaccurati”, questi i primi commenti provenienti dalla compagnia araba in merito alla pubblicazione dei risultati.

Saudi Aramco bilancio semestrale: numeri e Ipo

Il documento di bilancio di Saudi Aramco ha messo in risalto alcuni aspetti salienti della compagnia. Si evince un cash flow operativo nel primo semestre che ha oltrepassato i 52 miliardi di dollari, evidenziando di saper generare un notevole flusso di denaro.

Una buona parte di soldi però sono destinati ad alimentare le casse dello Stato. Nei primi sei mesi dello scorso anno sono stati infatti pagati al Governo 58,4 miliardi di dollari fra tasse e royalties (rispettivamente 39,9 miliardi e 18,5 miliardi). Nel frattempo si susseguono le ipotesi su quella che viene definita l’Ipo del secolo. L’obiettivo dei sauditi sarebbe di incassare 100 miliardi di dollari mediante il collocamento sui mercati del 5% della società.

Gli analisti però li ritengono numeri eccessivi, in quanto porterebbero ad una valutazione complessiva del gruppo a 2mila miliardi di dollari. Troppo. Per quanto riguarda i tempi per il collocamento, l’Ipo inizialmente era prevista nella seconda parte dell’anno ma attualmente sembra più probabile uno slittamento al 2019. La pubblicazione dei risultati finanziari di Saudi Aramco, secondo invece alcuni osservatori internazionali, è stata un’operazione studiata a tavolino proprio per lanciare il progetto dell’Ipo su scala internazionale.

Nel frattempo sui mercati il Brent è in calo dello 0,94 per cento a 71.9 dollari ed il WTI in ribasso dello 0.80 per cento a 66,85 dollari al barile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

Da leggere

Professione Forex: come iniziare ad operare sul mercato delle valute

0
Professione Forex, un obiettivo che si pongono coloro che hanno già iniziato a interessarsi all’investimento nel mercato valutario e stanno pensando di trasformarlo in...