HomeForexEUR/USDRiassunto settimana Forex: Stimolo Monetario BCE, Tassi FED, UK rimane nell’UE

Riassunto settimana Forex: Stimolo Monetario BCE, Tassi FED, UK rimane nell’UE

analisi-forex-settimana-15-20-feb-2016
Si è chiusa una settimana che non ha certamente deluso le aspettative, doveva essere una delle settimane più importanti del mese, e lo è stata. L’indice del dollaro (Dollaro vs un paniere di valute major straniere) ha chiuso al rialzo la settimana. Il mercato della valuta del Dollaro è andato al rialzo questa settimana, grazie al rinnovato interesse dei traders, che adesso cercano in maggioranza una valuta che possa fornire un tasso d’interesse maggiore, e quella valuta è proprio il dollaro.

C’è stata però una debolezza molto accentuata per quanto riguarda lo Yen ed anche l’Euro, fattore che ha contribuito enormemente all’ascesa degli indici USA:

I commercianti hanno reagito timidamente al verbale FOMC di gennaio, pubblicato il 17 febbraio. I verbali hanno mostrato che i responsabili delle politiche della Federal Reserve erano preoccupati il mese scorso da un rallentamento globale e dal sell-off dei mercati finanziari, che potrebbe danneggiare l’economia degli Stati Uniti; ed ha considerato di cambiare l’interesse previsto della banca centrale, che ha nei suoi piani un rialzo dei tassi per il 2016.

La maggior parte degli addetti alle politiche monetarie sono  in attesa di innalzare i tassi quest’anno, e i membri della Fed hanno già discusso circa un innalzamento durante la riunione del 26-27 gennaio, e non hanno trovato un accordo su come interpretare la volatilità dei mercati finanziari. Questo è sicuramente un indizio del fatto che la Fed stia indietreggiando dai quattro rialzi dei tassi che sono stati “promessi” per quest’anno nel mese di dicembre, quando furono innalzati i tassi per la prima volta in quasi un decennio.

I membri della Fed sono giunti alla conclusione che alterare il percorso che i tassi dovranno fare, è certamente prematuro. Molti hanno affermato di essere molto preoccupati per gli effetti negativi che la Cina potrà portare anche negli Stati Uniti.

EUR/USD

EUR/USD è stato certamente il cross più negativo di questa settimana, in quanto dopo le minutes della BCE c’è stato un fuggi-fuggi dall’Euro, in quanto sarebbero in arrivo nuovi stimoli monetari da parte di Draghi.

I rischi per l’Eurozona sono aumentati secondo i membri Fed, e quindi è necessario un nuovo stimolo monetario per portare l’Europa sui binari giusti.

GBP/USD

Le paure questa settimana sono state insistenti, in quanto la Gran Bretagna ha rischiato pesantemente di uscire dall’Unione Europea. Tuttavia hanno raggiunto un accordo, e la coppia GBP/USD ha chiuso il venerdì al rialzo, ma comunque in negativo per la settimana.

Chiusure Forex della settimana

EUR/USD    1.1132     0.0024     0.22%
USD/JPY    112.5800     -0.7000    -0.62%
GBP/USD    1.4406     0.0071     0.49%
EUR/GBP    0.7727     -0.0023    -0.30%
EUR/JPY    125.3100     -0.5100    -0.41%
AUD/USD    0.7150     0.0000     0.00%

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

Da leggere

Professione Forex: come iniziare ad operare sul mercato delle valute

0
Professione Forex, un obiettivo che si pongono coloro che hanno già iniziato a interessarsi all’investimento nel mercato valutario e stanno pensando di trasformarlo in...