HomeForexUSD/JPYUSD/JPY perde 500 pips in 10 minuti, che squeeze!

USD/JPY perde 500 pips in 10 minuti, che squeeze!

analisi-usd-jpy-sett-24082015

USD/JPY è il cross forex che rappresenta quanti Yen servono per comprare un dollaro. Solitamente questo cross è una delle coppie forex più stabili di tutto il mercato, ma ogni 2-3 anni, capitano giornate dove il cross può iniziare ad essere molto volatile. Quello che è successo oggi ha dell’incredibile e molti trader professionisti come noi sono rimasti sorpresi dal movimento gigantesco che c’è stato. E’ stata senza dubbio una grande opportunità di trading che noi abbiamo sfruttato grazie ai nostri tre broker partner principali:

eToro, per traders principianti. Clicca qua per iscriverti.
Markets.com, per traders che hanno già una formazione. Clicca qua per iscriverti.
Plus500, per traders intermedi. Clicca qua per iscriverti.

Incredibile quello che è successo oggi sui mercati, una caduta del genere sul cross USD/JPY non si vedeva da davvero molto molto molto tempo. Vediamo insieme cosa è successo ed analizziamolo.

usd-jpy-1h

500 pips, quasi 600, nel giro di soltanto qualche ora. Ma vediamo più in dettaglio con il grafico da 5 minuti:

usd-jpy-grafico-5minuti

Nel giro di 5-10 minuti, il cross ha perso 500 pips. Si tratta di circa 100 pips al minuto, una quantità enorme considerando che questa coppia si muove in media 30-50 al giorno.

Si tratta di un vero e proprio Long Squeeze, originato ovviamente dal panico che in questi giorni è presente su gran parte dei mercati finanziari.

Il cross, come possiamo vedere, è stato possibile tradarlo anche long, in particolar modo dagli scalper.

E’ stato raggiunto un minimo di 116.29, per poi chiudere la medesima candela da 5 minuti sul livello di 117.06. Subito dopo c’è stato una continuazione molto veloce del rimbalzo, in quanto il cross ha raggiunto subito 117.50, per poi proseguire al rialzo anche dopo la chiusura di Wall Street. Adesso, il cross ha quasi recuperato tutte le perdite, attestandosi quindi a 119.

Certo, non è stato certamente un bel momento per chi lo stava tradando a breve-medio termine, in quanto movimenti del genere in un solo giorno, io personalmente non ne ricordo, almeno negli anni recenti non ci sono mai state cose del genere.

L’idea sarebbe che ci troviamo di fronte ad un vero e proprio long squeeze, ovvero quando c’è una caduta improvvisa da parte della coppia che incita a vendere ancora di più, dando pressione a quelli in acquisto e invogliandoli quindi a vendere a loro volta per proteggersi da una perdita enorme.

I traders in vendita possono monopolizzare il trading di una certa valuta per un piccolo periodo di tempo, causando una caduta improvvisa del prezzo. La ragione principale per la quale i long squeeze sono rari è che i compratori, quando il prezzo è considerato molto basso, entreranno nel mercato, compensando quindi le vendite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Consigliati

Da leggere

Professione Forex: come iniziare ad operare sul mercato delle valute

0
Professione Forex, un obiettivo che si pongono coloro che hanno già iniziato a interessarsi all’investimento nel mercato valutario e stanno pensando di trasformarlo in...