Dash criptovaluta: quanto vale Dash in euro

Tra le varie criptovalute interessanti che i trader devono considerare nello loro strategie di investimento per il 2018, il Dash rappresenta sicuramente una delle migliori valute digitali sul mercato.

Negli ultimi anni la criptovaluta Dash ha continuato a raggiungere un crescente e costante successo tra gli investitori, grazie alle sue peculiarità che gli hanno consentito nel tempo di essere maggiormente performante e di ottenere maggiori consensi.

Già lo scorso anno 2017 la criptovaluta Dash è passata da un valore di poche decine di dollari fino a toccare quota $1500 dollari per poi ripiombare a 616$ ad oggi (17 gennaio 2018).

Si pensi solo che la criptovaluta Dash ha registrato le seguenti performance: in 3 mesi +148,24% e in 1 anno +5195,09%, il che fa ritenere che sia davvero interessante investire sulla criprovaluta Dash nel nuovo anno 2018.

Si prevede infatti che il 2018 sarà l’anno in cui l’attenzione dei trader e degli investitori verrà più concentrata sulle alternative al Bitcoin: il continuo rally che in questi giorni sta interessando gli Altcoin sta conquistando sempre di più gli appassionati delle criptovalute alternative al Bitcoin.

Tra queste, la criptovaluta Dash sta attirando l’attenzione su di sé e mira ad essere tra le Best Ten per il 2018. Vediamo in questa guida quali sono le sue caratteristiche e quanto vale un Dash in Euro.

Dash: Quanto vale in Euro?

Il Dash Coin è un Altcoin che viene appellato “contante digitale”, ha un funzionamento che richiama quello del Bitcoin. Del resto come le valute digitali “alternative” all’oro delle crypto, anche il Dash ha conosciuto negli ultimi mesi una quotazione performante: il prezzo è aumentato esponenzialmente, consentendo a questa criptovaluta di diventare una delle Top 10 al mondo, sia in termini di capitalizzazione che di prezzo.

Dopo aver conquistato importanti traguardi ed accumulato successi crescenti nel 2017, anno appena concluso, i maggiori esperti si chiedono se la sua brillante quotazione continuerà anche per il corrente anno 2018.

Negli ultimi 3 mesi la performance del Dash è stata del +148,24%: ha esordito l’anno 2017 con una quotazione di $11,39 di gennaio e lungo tutto l’arco annuale è arrivata a quota ai $1.140 registrata in data 31 dicembre 2017.

Ben si può comprendere che la sua performance sia stata veramente ottimale e parificabile ad altre criptovalute “alternative” al Bitcoin come Ripple, Nem, Ardor, Stellar, etc.

Oggi il Dash vale 616$ e in Euro? Oggi 17 gennaio 2017 un Dash vale 513 Euro, la sua capitalizzazione di mercato è di €4,019,866,340.45, MINIMO IN 24 ORE / MASSIMO IN 24 ORE €491.7602 / €557.4454 e VOLUME DEGLI SCAMBI IN 24 ORE €109,262,933.96 (dati aggiornati al 17 gennaio 2018).

Vediamo l’andamento della criptovaluta in tempo reale:

Che cos’è il Dash? Ha caratteristiche in comune con il BTC?

Creata il 19 gennaio 2014 (circa 4 anni fa), il Dash funziona in modalità assimilabile al Bitcoin, in quanto è anch’essa totalmente decentralizzata e consente quindi di inviare e ricevere pagamenti anonimi, grazie al sistema di crittografia.

Come il BTC anche la criptovaluta Dash si basa su una blockchain pubblica, dove sono contenute tutte le transazioni effettuate dagli users.

Si tratta di una valuta digitale open source P2P che introduce nuove interessanti funzionalità per migliorare il suo utilizzo.

I punti di forza del Dash

I punti di maggiore forza della criptovaluta Dash sono ascrivibili ai seguenti:

  • decentralizzazione per permettere agli utilizzatori di inviare denaro senza dover fare affidamento ad un’Autorità centrale come una Banca,
  • valuta digitale privata, l’anonimato deve essere garantito in tutte le transazioni,
  • velocità, tutte le transazioni digitali tra utenti devono essere rapide altrimenti non può essere utilizzata quotidianamente.

Come la maggior parte delle criptovalute, il Dash ha un numero massimo che può essere “minato”: per adesso ci sono all’incirca 8 milioni di Dash e ha fissato il proprio limite a 18 milioni, mentre i Bitcoin hanno fissato il loro limite a 21 milioni.

Secondo i maggiori trader, il Dash è una criptovaluta molto promettente che ha subito un rialzo davvero interessante e anche promettente per il 2018.

Tra le principali novità introdotte dal Dash si annoverano le seguenti:

  • Instant Send, consente di ricevere una conferma definitiva della transazione in un lasso di tempo compreso tra 1 e 5 secondi;
  • i Dash Miners espletano le stesse funzioni di Security dei Bitcoin Miners;
  • Private Send che permette aumentare la privacy delle transazioni;
  • Treasury ovvero un Fondo Cassa che consente alla criptovaluta a Dash di autofinanziare il proprio sviluppo.

Inoltre, i MasterNode che sono funzionalmente assimilabili ai nodi della Rete Bitcoin hanno diritto di voto su come distribuire i fondi del Treasury.

Ciò rende pienamente operativa la criptovaluta Dash come una delle prime DAO (Decentralized Autonomus Organization). Lo sviluppo della criptovaluta Dash sta procedendo molto velocemente e c’è attesa per lo sviluppo del Dash Evolution, il futuristico light wallet con interfaccia user-friendly.

Nessun commento.

Partecipa con un commento