GBP / USD stabile: pronto un rinvio della Brexit al 2020

La sterlina britannica (GBP) è scambiata intorno a 1,3050 rispetto al dollaro USA (USD) prima della London Open di mercoledì. La coppia GBP / USD ha recuperato durante la prima sessione asiatica poiché i titoli positivi relativi alla Brexit erano soddisfatti per gli acquirenti. Tuttavia, prima del vertice UE e pochi altri dati / eventi di alto livello degli Stati Uniti e del Regno Unito sono state limitate ulteriori mosse aggiuntive.

I reuters riferiscono che l’UE è pronta a offrire un’estensione flessibile Brexit fino a marzo del 2020 ha aiutato la GBP a dimenticare prima delusione dai colloqui interpartitici. L’ottimismo crebbe ulteriormente con il Daily Mirror che riportava che il leader del partito laburista dell’opposizione, Jeremy Corbyn, incontrò i membri del Partito democratico unionista del Nord (DUP) per rompere la situazione di Brexit.

Dovrebbe, tuttavia, notare che speculazioni che Germania, Francia e Italia potrebbero agire La richiesta di estensione Brexit del Regno Unito nel vertice UE di oggi ha continuato a porre domande agli ottimisti di Pound. Il primo ministro britannico Theresa May viaggerà a Bruxelles per il summit dell’UE per richiedere l’estensione Brexit fino al 30 giugno.

Sul calendario economico, dettagli mensili del prodotto interno lordo (PIL), la produzione industriale e la produzione manifatturiera di febbraio saliranno dal Regno Unito, mentre l’indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti (CPI) e il verbale della riunione FOMC intratterranno poi gli operatori del momento.

Il PIL del Regno Unito potrebbe ammorbidirsi dello 0,0% rispetto allo 0,5% precedente la produzione manifatturiera e la produzione industriale sono entrambe probabilmente in calo dello 0,1% e dello 0,2% in crescita rispetto allo 0,6% e allo 0,8% dei rispettivi priori sul MoM b. D’altro canto, l’IPC USA (YoY) può arrivare fino all’1,8% rispetto all’1,5% di marzo mentre la versione ex-alimentare ed energetica del dato sull’inflazione può rimanere invariata al 2,1%.

Per i verbali della riunione del Federal Open Market Committee (FOMC) del mese di marzo, gli investitori terrebbero conto dell’ultimo sentimento ribassista al fine di cercare ulteriori indizi. Va inoltre notato che il sentimento di rischio è presente anche sul mercato prima di tale dati / eventi importanti.

Il rendimento del Tesoro USA a 10 anni che segnala opportunamente il momentum del rischio di mercato è in calo di un punto base vicino al 2,50%. Analisi tecnica 50 giorni La media mobile (SMA) di 200 giorni e la SMA a 200 giorni limitano le mosse immediate della coppia tra 1.3090 e 1.2975.

Se la coppia elimina la barriera al rialzo 1.3090, può mirare a una linea di resistenza vecchia di un mese a 1.3170 prima di guardare a 1.3200, mentre quella al ribasso di 1.2975 può richiamare il livello SMA di 100 giorni 1.2935 sul grafico.

Piattaforme migliori per fare trading su GBP – USD

BROKERCARATTERISTICHEVANTAGGIISCRIZIONE
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.
plus500Servizio CFDDemoISCRIVITI >>
marketsServizio CFD.
Rischi CFD. Il 73% dei trader perde denaro.
Trading BlendsISCRIVITI >>
eToro social tradingSocial trading, copy tradingCopy fundsISCRIVITI >>
Xm.com25€ Bonus senza depositoConti Zero spread!ISCRIVITI >>
24optionSpread bassi, CFDRendimenti elevatiISCRIVITI >>

GBP / USD, cosa sta succedendo

Al momento della scrittura, la tabella GBP / USD mostra una candela doji ribassista con la traversata 10DMA al di sotto del 55DMA che suona campanelli d’allarme per sterline inglesi.

La sterlina rimane intrappolata tra 200DMA a 1.2975. L’oscillatore stocastico lento che si inclinava e il momento negativo a 14 giorni stava rallentando.

L’indicatore del volume ha mostrato che la valuta in sterline è ancora un acquisto, ma la portata rialzista è limitata a meno che la nube non ceda. L’azione settimanale si svolge lateralmente al di sotto della media mobile ponderata di 100.

GBP / USD, come sta evolvendo la Brexit?

Il Vertice di emergenza dell’UE inizia domani con le discussioni sull’estensione della Brexit in cima all’agenda. In vista di questi colloqui, una serie di voci dei media ha colpito lo schermo in quello che potrebbe essere un tentativo di scoprire la reazione delle parti coinvolte in un rinnovato tentativo di rompere l’impasse tra UE e Regno Unito.

Una di queste voci – in seguito smentita – ha detto che il cancelliere tedesco Angela Merkel ha messo in atto un limite di cinque anni per il contenzioso appoggio irlandese, una situazione che potrebbe trovare approvazione con le fazioni in guerra all’interno del parlamento britannico e vedere approvato l’accordo di ritiro.

PM May ha in programma di incontrare oggi sia il cancelliere tedesco Merkel che il presidente francese Macron per cercare di trovare una via da seguire e chiedere un’estensione dell’attuale programma Brexit.

Il capo negoziatore dell’UE Michel Barnier, via Reuters, ha affermato che il ritiro ordinato del Regno Unito dall’UE “rimane il nostro obiettivo”, aggiungendo che un “niente di niente” non sarebbe mai una decisione presa dall’UE che sta lavorando per raggiungere un accordo.

Barnier ha aggiunto che il Regno Unito può ancora revocare l’articolo 50 se lo desidera, ma se volesse evitare un No Deal che il Regno Unito deve votare per l’accordo di revoca. Mentre questi commenti non sono nuovi, i tempi di questi appena prima di un importante incontro.

Gli incontri della Brexit e del PM May con il cancelliere Merkel e il presidente Macron potrebbero essere un piccolo spostamento verso il raggiungimento di un accordo o la concessione al Regno Unito di una lunga proroga per ottenere un accordo siglato, che saranno entrambi positivi alla sterlina Grado (GBP).

La coppia GBPUSD è salita di circa 50 tick nel flusso delle notizie fino a raggiungere un massimo intraday di 1,3120 prima di tornare indietro mentre i trader continuano a concedere a Sterling il beneficio del dubbio.

Di recente abbiamo discusso sul fatto che un premio alla Brexit positivo valutato in sterline venisse eroso e che i “palloncini di prova” di oggi potrebbero frenare quel processo, e sembra che ci sia ancora poco appetito per negoziare aggressivamente la sterlina dal lato corto.

I trader al dettaglio sono GBP / USD netti del 72,0% secondo l’ultimo IG Client Sentiment Data, un indicatore contrarian ribassista.

La giostra della Brexit continua a girare, con le notizie di oggi evidenziate dal potenziale di una “flesstensione” ai negoziati sulla Brexit. La PM Theresa May ha formalmente richiesto una proroga fino al 30 giugno, con i candidati britannici in carica per le elezioni europee se non è stato concordato alcun accordo entro la fine di maggio.

Dall’altra parte del Canale della Manica, il presidente della UE Donald Tusk ha lanciato una “flesstension” con un periodo massimo di un anno affinché il Regno Unito raggiunga un accordo.

Il prossimo ostacolo sarà il vertice UE di mercoledì, in cui i decisori politici decideranno se accettare la proposta di May. Gli operatori del GBP / USD sono decisamente non impressionati, spingendo la coppia verso il basso per testare il supporto chiave nella zona 1.2975 al momento della scrittura.

La coppia rimane entro un canale ribassista a breve termine (rispecchiato da un canale simile nell’indicatore RSI), suggerendo che gli orsi hanno il sopravvento sugli orizzonti a medio termine.

Una rottura del supporto di 1.2975 porterebbe i tassi ad un nuovo minimo di sei settimane e aprirà la porta per un ulteriore ribasso verso 1.2900 o il minimo di febbraio vicino a 1.2775. I trader potrebbero aver bisogno di vedere un recupero sopra il massimo di questa settimana a 1.3200 per spostare il tono generale al ribasso della coppia.

Nessun commento.

Partecipa con un commento