Forex: Euro-dollaro previsioni 2018-2019

Gli analisti prevedono un cambio euro dollaro in ribasso in questa parte finale del 2018 e una ripresa delle quotazioni nel corso del 2019, quando il rapporto valutario si spingerà fino a un massimo di 1,18-1,19.

Cambio euro dollaro previsioni 2018

Il cambio EUR/USD è atteso in calo nel corso dei prossimi due mesi. Sono queste le stime degli esperti con riguardo al rapporto tra le due principali divise.

La moneta unica, nel periodo in esame, risulterà influenzata da una serie di fattori, ad iniziare dai contrasti già in atto nel Vecchio Continente tra il governo Lega-M5S e la commissione europea in merito all’approvazione della Legge di Bilancio italiana.
I dubbi sul debito pubblico e sulle relative coperture da parte dei vertici della Ue, già adesso influiscono negativamente sul cambio euro dollaro, atteso per la fine dell’anno in ulteriore calo verso quota 1,13, ai minimi da metà 2017. L’Europa nelle scorse ore ha respinto la Legge di Bilancio del Belpaese, inasprendo i rapporti già tesi tra Bruxelles e Roma.
Non soltanto le preoccupazioni legate alla situazione politica dell’Italia peseranno sul cambio euro dollaro ma un ruolo predominante avrà la crescita dell’economia degli Stati Uniti.

Gli analisti sottolineano che da una parte si confermeranno le buone prospettive di sviluppo economico degli USA per il 2018, dall’altra si acuiranno le difficoltà dell’Europa.

Cambio euro dollaro stime 2019

Il cambio euro dollaro modificherà il suo trend ribassista soltanto nel 2019. Gli esperti ritengono che una volta sistemate le scottanti vicende politiche ed economiche, l’Europa potrà tornare a crescere e ne beneficerà anche il rapporto tra le due valute, atteso in rialzo in area 1,18-1,19.

Sono di tale avviso gli analisti di Morgan Stanley, convinti in una ripresa delle quotazioni per la moneta unica ed un graduale indebolimento del biglietto verde nel corso del prossimo anno.

Nel frattempo la coppia EUR/USD alla fine dell’ultima sessione a Wall Street aumenta dello 0,05 per cento a quota 1,1471 dopo aver toccato un massimo di giornata a 1,1585.

Per quanto riguarda i rapporti con le altre principali valute, la moneta unica si è deprezzata nei confronti della Sterlina Inglese, con la coppia EUR/GBP in diminuzione dello 0,15 per cento a 0,8833.

Euro debole anche nei confronti dello Yen Giapponese, con la coppia EUR/JPY scambiata in ribasso dello 0,30 per cento a quota 128,95.

Nessun commento.

Partecipa con un commento